CROCIFISSO RIMINESE

Giovanni da Rimini, 1309

tempera su tavola

provenienza: chiesa di San Francesco

Al centro dell’arco trionfale è conservato uno straordinario Crocifisso dipinto su tavola da Giovanni da Rimini nel 1309.

Caratterizzato da forme potentemente rilevate dal chiaroscuro, presenta nei lobi le figure del Cristo giudice, in alto, e ai lati quelle della Vergine e di San Giovanni Evangelista.

È una rarissima opera firmata e datata, identificata come il primo esempio della scuola pittorica riminese, importantissima per comprendere lo sviluppo della cosiddetta Scuola giottesca.

Nella prima metà del Trecento fra Romagna e Marche si ebbe infatti una singolare fioritura pittorica promossa in particolare dalle fondazioni francescane, collegata alle eclatanti novità introdotte da Giotto nel cantiere assisiate e quindi a Rimini.

Qui, all’intensa attività artistica stimolata dalla sua presenza, seguì l’elaborazione di un linguaggio figurativo diffusosi anche nel Montefeltro e nella Massa Trabaria, dove pervennero le prime opere dei riminesi, costituite da tavole ed affreschi che raggiungono esiti originali ed altissimi, come in questo Crocifisso.